Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

17Apr

Da martedì 2 aprile, giorno del compleanno di Giuseppe Zigaina (Cervignano del Friuli, 1924 – Palmanova, 2015), il Museo d’Arte Moderna “Ugo Carà” partecipa all’evento regionale “ZIGAINA 100 anatomia di una immagine” esponendo tre opere neorealiste su carta della metà degli anni Cinquanta dalle collezioni del Comune di Muggia, visitabili a ingresso libero da martedì a venerdì 17-19, sabato 10-12 e 17-19, domenica e festivi 10-12.

Zigaina realizza i tre disegni nella prima metà degli anni 50, quando l’impegno ideologico e il riferimento alla realtà lo portavano a rappresentare lavoratori della terra, operai, braccianti. L’intensa adesione al reale conduce Zigaina a dedicarsi con impegno al disegno e a partecipare a mostre largamente dedicate a questa tecnica ritenuta dagli artisti della sua generazione un banco di prova imprescindibile per misurare e affinare il mestiere nell’intendimento del vero.
Le tre opere delle civiche collezioni di Muggia per dimensione, precisa definizione e pulizia formale si qualificano come autonome forme d’arte. Delle tre, Ritorno dalla campagna del 1953 trova corrispondenza nel dipinto delle civiche collezioni del Comune di Pordenone di cui anche nella data riporta l’adesione. Tuttavia il grande formato e la precisa conclusione lo allontanano dall’appunto quanto dallo studio che attende risoluzione sulla tela, facendone opera che assolve in proprio le sue ragioni artistiche.
Le tre opere su carta entrarono nella collezione d’arte del Comune di Muggia in occasione del ciclo di mostre internazionali “del Bianco e Nero” promosse dall’allora Sindaco Pacco. Dal 1954, per una decina di anni, le mostre ospitarono artisti come Sergio Altieri, Giuseppe Capogrossi, Ugo Carà, Sabino Coloni, Edoardo Devetta, Maria Lupieri, Tranquillo Marangoni, Marcello Mascherini, Giuseppe Negrisin, Armando Pizzinato, Nino Perizi, Dino Predonzani, Livio Rosignano, Marino Sormani, Lojze Spacal, Carlo Giorgio Titz, Ernesto Treccani, Emilio Vedova e Giuseppe Zigaina. Grandi nomi italiani e regionali le cui opere, premiate in questa rassegna, entrarono nel patrimonio del Comune di Muggia grazie alla formula del premio acquisto e costituirono l’embrione della Pinacoteca Comunale.

https://www.museougocara.eu/en/events/zigaina-100-anatomia-di-una-immagine